Cadere al supermercato: quando chiedere il risarcimento
  • Gs Enterprice

Cadere al supermercato: quando chiedere il risarcimento


Sei stato vittima di un incidente all’interno di una struttura pubblica o privata come un centro commerciale, un teatro, un bar, un negozio o una piazza scarsamente curata?


Hai pensato di richiedere un risarcimento e non sai come fare? Prima di tutto dobbiamo precisare alcune cose importanti:


La richiesta danni può essere fatta solo nel caso l’ostacolo o l’oggetto che vi ha fatto scivolare sia poco visibile e non segnalato o comunque nei casi la dove si dimostrabile la negligenza della struttura.


Come ogni Manager, anche il Proprietario del locale – sia esso un negozio, un ristorante, un cinema, un supermercato, un hotel, ecc. – risponde, oggettivamente, di tutti i danni procurati a terzi dai beni posti sotto la propria vigilanza. Quindi, dal Proprietario al Manager preposto passando al singolo operatore del gruppo dedito alla manutenzione, devono fare in modo che la struttura in ogni sua parte (un pavimento, una scalinata, una vetrata, ecc.) non presenti fonti di pericolo tali da danneggiare eventuali avventori: questo, ad esempio, vale per un pavimento scivoloso su cui è stata passata la cera, senza il cartello con l’avviso al pubblico; o per un gradino traballante sulla scalinata di un ristorante, ecc. In tutti questi casi, chi cade e si fa male può invocare la cosiddetta responsabilità oggettiva del titolare del locale e, quindi, pretendere il risarcimento del danno.


Ovviamente vale anche per le strutture pubbliche, come parchi gioco, piazze, strade, fontane comunali etc etc.


Si deve stare comunque attenti!


Il principio appena esposto è, però, di carattere generale e conosce una eccezione: il custode del bene non è responsabile se l’evento si è verificato per imperizia del malcapitato. Ad esempio, chi cammina con i usando il telefono cellulare per magari per mandare un Whats-App non può certo affidarsi alla responsabilità altrui se il danno poteva da lui essere evitato con un minimo di prudenza e attenzione maggiore. Questo non significa, di certo, avere gli occhi sempre puntati sul pavimento, ma neanche procedere con lo sguardo alle nuvole. Una giusta via di mezzo prevede che, tutte le volte in cui il pericolo è facilmente visibile o prevedibile, allora bisogna prestare maggiore attenzione. Ci sono, poi, le vie di mezzo in cui si può anche configurare il concorso di colpa tra i due soggetti, magari quando un po’ di prudenza in più avrebbe quantomeno ridotto il danno.


Il comportamento colposo del danneggiato può configurare un concorso di colpa, oppure addirittura giungere ad escludere del tutto la responsabilità della struttura. Nell’esempio di prima ovvero la disattenzione e la superficialità della condotta dal soggetto che usa il cellulare per mandare un messaggio e nel frattempo cade per una chiazza d’acqua ben visibile e segnalata, non potrà essere imputabile alla responsabilità della struttura o del Manager preposto.


Volendo sintetizzare, possiamo dire che tanto più la situazione di pericolo è suscettibile di essere prevista e superata attraverso l’adozione delle normali cautele da parte del danneggiato, tanto più la responsabilità della caduta è imputabile al comportamento imprudente del danneggiato.


Se hai avuto un incidente in un attività commerciale pubblica o privata, come un centro commerciale, all’ufficio postale, in un parco divertimenti o un qualsiasi negozio o ristorante… e pensi che il tuo comportamento sia stato prudente contattaci! Ci occupiamo quotidianamente di casi simili. Il nostro Team saprà analizzare l’accaduto e verificare se ci sono i presupposti per una richiesta di rimborso.


Come in ogni infortunio saranno di fondamentale importanza i testimoni dell’accaduto (prendete sempre nota di chi assiste all’evento sinistro) e certificazione delle lesioni subite attraverso il vostro medico di famiglia o pronto soccorso.


La GS Enterprice offre consulenza è totalmente gratuita a pagamento solo a risultato ottenuto.

0 visualizzazioni

Gs Enterprice Risarcimento Danni - P.IVA 05404550872 | Privacy Policy | Cookie Policy