Malasanità e gravidanza quando chiedere il risarcimento
  • Gs Enterprice

Malasanità e gravidanza quando chiedere il risarcimento


Fra tutti i settori della medicina in cui si sono verificati più casi di malasanità, quello della ginecologia-ostetricia rappresenta una percentuale molto alta.

Se da un lato si creano corsi preparto per neomamme e si usano le moderne tecnologie per monitorare il bambino nelle fasi del suo sviluppo nellʼutero, dallʼaltro cʼè il rischio di andare incontro a complicazioni sia prima sia dopo il parto.

Quando si verificano i casi di malasanità da parto:

dal momento del suo concepimento, il futuro bambino va controllato, monitorandone la crescita e consigliando una dieta adatta alla madre. La malasanità da parto non è purtroppo limitata soltanto alla mera fase del parto, ma abbraccia l’intero svolgimento della nascita del bambino.

I casi più comuni di malasanità sono:

Cattiva interpretazione degli esami da parte del ginecologo, che non ha scoperto eventuali malformazioni del feto o dellʼutero.

Errata prescrizione di farmaci o mancata prescrizione di esami diagnostici specifici da effettuare, che possono aggravare situazioni già problematiche.

I casi più frequenti sono gli errori medici durante il parto, come manovre sbagliate nel cesareo, azioni che portano allʼasfissia del neonato o a danni dovuti allʼuso del forcipe o della ventosa.

Aborti spontanei causati da amniocentesi e villocentesi.

Come avviene il risarcimento danni dovuto alla malasanità da parto

Prima di tutto è necessario chiedere la consulenza di un avvocato specializzato in malasanità, Gs Enterprice dispone di una team consolidato di medici legali e specialisti che possono affrontare il caso e avviare unʼazione legale contro la struttura ospedaliera.

Che cosa accadrà dopo la consulenza?

Dopo il reperimento del materiale sufficiente per richiedere un risarcimento dei danni subiti dalla donna e dal bambino si procederà seguendo una serie di passi:

Valutazione del danno e consultazione delle cartelle cliniche assieme ai medici specialisti che collaborano con lo studio.

Riconoscimento della responsabilità da parte dei medici ospedalieri e/o del personale paramedico

Analisi della giurisprudenza per rilevare il risarcimento

Azione legale

I pazienti interessati hanno a disposizione 10 anni per poter presentare una denuncia prima che la colpa si prescriva.

Il risarcimento dei danni dovuti a malasanità da parto è elevato, poiché la legge non lo limita alla mamma e al bambino, ma coinvolge anche il padre, gli eventuali fratelli e i nonni come vittime da danno esistenziale.

Spesso chi è stato vittima di un caso di malasanità pensa ci si debba rivolgere ad uno studio della propria zona. Affidarsi ad uno studio o un’agenzia solo per comodità di sede non è corretto. E' di fondamentale importanza che ci si rivolga ad degli specialisti quali mediatori, avvocati e medici che sappiano gestire questa materia.

Non è importante la sede in se per se dell’agenzia ma ciò che importa invece, è la specializzazione, perché questo comporta una organizzazione tra medici, avvocati e mediatori finalizzati all'ottenimento del giusto risarcimento.

La consulenza di GS Enterprice è assolutamente gratuita. Siamo specializzati in malasanità ed operiamo in TUTTA ITALIA . Affidati agli esperti in malasanità ed ottieni giustizia ed il giusto risarcimento.

0 visualizzazioni

Gs Enterprice Risarcimento Danni - P.IVA 05404550872 | Privacy Policy | Cookie Policy